Traduci in:

venerdì 2 marzo 2012

Tav, proteste e poteri

Al di là del merito di quanto succede in Val di Susa, salta agli occhi che, quando una comunità sente minacciati interessi per lei vitali, si muove e protesta.

Diventa così difficile per lo Stato e le sue istituzioni non tenere in debito conto - e non prestare orecchio - alle rivendicazioni ed alle esigenze delle comunità e rifiutare un accordo - o un compromesso - con un intero territorio e la gente che vi abita.

Nessun commento:

Posta un commento