Traduci in:

martedì 14 febbraio 2012

Uffici di collocamento al lavoro

Allora, chi mi sa dire a cosa servono gli uffici di collocamento al lavoro? Che mi risulti, collocavano qualcuno nel 1970 - inizi 1980... poi niente... provate a farvi collcare al lavoro da questo tipo di uffici...

Allora una seria modifica di questo strumento statale che sia veramente effice?

Ad esempio nel distribuire sussidi di disoccupazione a tutti gli iscritti, nel creare incontri fra il lavoratore disoccupato e le aziende, nell'impostare un limite massimo di rifiuto - 4 volte - da parte del disoccupato - non delle aziende - delle proposte di lavoro dopo il quale il sussidio di disoccupazione viene tolto?

Un sussidio di 180 € a settimana potrebbe andare bene.

Il sussidio sarebbe, inoltre, un enorme incentivo per gli uffici di collocamento al lavoro pubblici perché più un lavoratore è occupato e meno le casse statali ne risentono.

E il limite massimo di rifiuto costringerebbe all'occupazione chi comunque non vuole impegnarsi nel lavoro.

Si potrebbe anche detrarre dal salario del lavoratore che trova lavoro tramite gli uffici di collocamento al lavoro, l'1% o dir si voglia in modo da fare cassa per i sussidi.

Si possono proporre tante idee e soluzioni, ci sono mille modi per fare le cose, basta volerle fare.

Riformiamo a favore del disoccupato, del lavoratore precario e di tutti i lavoratori, gli uffici di collocamento al lavoro!

Nessun commento:

Posta un commento