Traduci in:

martedì 26 febbraio 2013

M5S + PD = 55% - Il blocco sociale degli onesti e lavoratori C'E'

Si faceva una considerazione: per anni ci siamo detti: "il blocco conservatore in Italia è forte, per quanto la sinistra si batta e cerchi di governare è difficile che in una situazione come quella italiana dove le classi sociali sono più per la destra che per la sinistra, questa sarà sempre un passo sotto." Poi nel 2013 questa rivelazione. La maggior parte dei votanti della sinistra, che sono persone oneste, e le persone oneste che votano M5S sono se sommate al 55%. Quindi non è vero che la base sociale per l'onestà, la trasparenza, l'equità sociale, in Italia non c'è. E' solo che le politiche della sinistra in questo ventennio - per non andare oltre anche perché prima c'era la guerra fredda - sono state del tutto contro gli interessi degli italiani onesti e lavoratori. Dal che derivano due cose: primo che la sinistra è l'artefice della sua sconfitta e renderà - come al solito - più gravoso a noi il compito di risollevare l'Italia. Compito che noi perseguiremo con volontà e coerenza. E secondo, a noi sembra che anche Berlusconi - in realtà - ne esca sconfitto. Alla Camera ha 92 miseri seggi ed al Senato può comunque essere messo in minoranza se si hanno idee chiare e volontà di metterlo alle corde. Come dice il nostro Beppe: Berlusconi e Bersani sono finiti! Questo è il messaggio di queste elezioni a nostro parere.

Nessun commento:

Posta un commento