Traduci in:

venerdì 27 aprile 2012

Domande sulla Democrazie Diretta Telematica (DDT, il rimedio più sicuro contro i politici corrotti)

Vediamo la politica come una cosa sporca? Siamo contro il finanziamento pubblico ai partiti?

No, per noi la politica fatta onestamente ed a vantaggio di tutti gli uomini e di tutte le donne è vitale ed essenziale, costruttiva ed efficace nel formare convivenza e comunione di vita e di scopi.
Non siamo contro il finanziamento pubblico ai partiti quando fatto in modo trasparente e con costi contenuti per tutta la collettività.

E' possibile la Democrazia Diretta Telematica (DDT: l'unica soluzione per la politica corrotta)?
Si, certamente. Tre docenti universitari italiani hanno creato qualche mese fa, un sito web, Voices from the blogs, che dispone di un software in grado di sondare le opinioni di chi naviga in rete, sui più disparati argomenti. E sono ormai miliardi di persone quelle che navigano il Web.
Queste tecnologie permettono di avere un quadro assai attendibile degli orientamenti di chi utilizza i vari Network Sociali per esprimere le proprie opinioni

Quindi il web è un eccezionale strumento di partecipazione alla vita pubblica, quindi alla Res Publica, quindi alla politica, quindi alla Democrazia, la forma in cui meglio si è articolato fino ai nostri tempi il modo di fare politica.

Si parla di E-Democracy. Ben venga questo termine... l'anelito alla giustizia sociale ed alla vera democrazia non si spegnerà finchè non ci sarà vera Democrazia e vera giustizia sociale, tutti gli strumenti, antichi, presenti, futuri e futuribili saranno usati per questo alto e fondamentale obiettivo.

Ormai in tutto il mondo appaiono movimenti, gruppi politici, partiti, singole personalità che vogliono la democrazia diretta globale o telematica e il voto elettronico. Addirittura, come dice l'articolo di cui sotto vi do il link (e che si aprirà nel punto in cui comincia a parlare della Democrazia Diretta Telematica (DDT, il rimedio sicuro contro i politici corrotti - a proposito scusateci i 15 secondi di pubblicità che vi dovrete sorbire all'inizio, ma purtroppo dipende dalla Rai e non da noi)), Wikipedia li segnala paese per paese. ed esiste anche un sito che li segnala o in cui potete segnalarvi.

Eccone il link: http://e2d-international.org/

Ed eccone anche un altro sul tema: http://participedia.net/

Nel mondo l'Islanda è la nazione dove la discussione sulla Democrazia Diretta Telematica è più articolata: qui la Nuova Costituzione è stata elaborata online, anche se per il momento è ferma in attesa dei risultati delle elezioni.
Ma è indubbiamento un importante esperimento di DDT.
Altro importante esperimento di Democrazia Diretta, non rappresentativa, è quello delle molte petizioni che stanno organizzando alcuni governi con in testa i britannici.
Chiaramente bisognerà vedere se poi i governi ne terranno conto di queste petizioni ma comunque sono esperimenti assai interessanti e che la dicono lunga sulla possibilità non più eludibile della Democrazia Diretta Telematica!

Anche l'ormai famoso Partito dei Pirati si fonda sull'idea della Democrazia Diretta, cioè la partecipazione vera, reale, diretta e costante del cittadino alle scelte politiche della propria nazione o della propria area politica, ad esempio l'Europa.

Il Partito dei Pirati individua anche un sistema per lo sviluppo della Democrazia Diretta Telematica, cioè Liquid Democracy, un sistema di democrazia digitale per dare più potere ai cittadini e fargli esprimere il proprio voto.

Rimandiamo qui a link tradotti dove si parla di sistemi digitali di voto che mantengono nascosta l'identità del votante e anche ad una spiegazione di liquidemocracy fornita dal Pirate Party tedesco.
Vi rimandiamo a questi link per far capire che le possibilità teconologiche per attuare la Democrazia Diretta Telematica ci sono e sono assolutamente possibili. Sarà il processo storico globale - quindi processi produttivi ed intenti umani - che porterà all'uso di questi strumenti per una reale Democrazia Diretta e non rappresentativa.

Ecco i link

1) http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=de&u=http://wiki.piratenpartei.de/Liquid_Democracy&ei=wNeaT9rnE4Hd4QTIzIy5Dw&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=2&ved=0CD0Q7gEwAQ&prev=/search%3Fq%3Dliquiddemocracy%26hl%3Dit%26rls%3Dcom.microsoft:it-IT:IE-SearchBox%26rlz%3D1I7GWYH%26prmd%3Dimvns

2) http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=de&u=http://wiki.piratenpartei.de/Liquid_Democracy&ei=wNeaT9rnE4Hd4QTIzIy5Dw&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=2&ved=0CD0Q7gEwAQ&prev=/search%3Fq%3Dliquiddemocracy%26hl%3Dit%26rls%3Dcom.microsoft:it-IT:IE-SearchBox%26rlz%3D1I7GWYH%26prmd%3Dimvns

Infine questo è il link della trasmissione di RAI News, Scenari, da dove abbiamo estrapolato queste preziose notizie. Il link si apre da dove comincia a parlare di Democrazia Diretta e finisce al minuto 17 circa. E' molto interessante, guardatelo e condividetelo.

http://www.youtube.com/watch?v=Dc98xaQC_RA&feature=player_detailpage#t=787s

Nessun commento:

Posta un commento