Traduci in:

lunedì 11 marzo 2013

Facciamola, questa piacevole passeggiata

Sono in parte rammaricato della decisione di non fare - non una marcia, badate bene - ma una piacevole passeggiata con coloro che abbiamo eletto come nostri rappresentanti al nostro Parlamento. A mio parere, è un gesto simbolico importante e nuovo per il panorama politico italiano. Rappresenta la nostra comunanza e vicinanza ai nostri eletti. Rappresenta, anche rispetto all'esterno, che il M5S è un corpo unico e che i legami democratici che uniscono gli eletti e gli elettori del M5S sono assolutamente partecipativi e diretti. Per gli eletti può rappresentare un non sentirsi soli nel difficile, ma fondamentale compito, che li attende e per noi elettori può rappresentare la consapevolezza di essere lì a garanzia delle nostre motivazioni e delle nostre rivendicazioni. Un nesso forte quindi fra base e suoi rappresentanti che è uno dei punti cardine del M5S. Un comunione che rafforzi la strategia del M5S che deve essere, ora come ora, assolutamente coerente con quella espressa in tutti questi anni e durante tutta la campagna elettorale! Ripensiamoci quindi e cerchiamo di farla, questa passeggiata, per dare un segnale fortemente simbolico del mutare della vita, non solo politica, italiana.

Nessun commento:

Posta un commento